Natale tira fuori sempre il “meglio” di Noi ….

Alla fine di una dura e lunga giornata di lavoro in questo periodo pre-natalizio … le dita danzano istintivamente a scrivere …. simili castronerie … ma quando sai che sono guidate dall’istinto e dall’anima ….. lasciamole stendere no?

“Erano quattro amici al bar che volevano cambiare il mondo … ma ……. poi ne rimase solo uno che imperterrito continuava a sognare … ed alla fine una mattina si svegliò rendendosi conto che quegli amici e quel bar e quelle conversazioni non erano mai venute ad essere, come in un sogno ….. o che forse era lui che era rimasto intrappolato in un sogno mentre gli altri si erano risvegliati. Lui non saprà mai più se aveva sognato od era ancora in quel sogno: sicuramente però morì solo e nessuno se ne accorse …. o forse nessuno aveva mai saputo esistesse o lo aveva mai sognato. Le uniche cose reali forse alla fin fine furono il gelo della solitudine e quella lacrima che gli scorreva in viso nel momento in cui si spense. Era una Notte di Natale …. da qualche parte …. in qualche era ….. in qualche dimensione.”

Annunci