Tag

, , , , , , ,

 

…. ieri sera la Corte Suprema di Cassazione ha chiuso definitivamente (???) la vicenda del cosiddetto Processo Ruby.

Abbiamo già detto la nostra in precedenti posts, per cui, confermando quanto già allora detto, ci permettiamo solo questa breve nota finale.


La Cassazione non assolve nè condanna.
La Cassazione annulla (con o senza rinvio) o conferma una sentenza (di assoluzione e/o condanna).

Questo fa.

Ieri Sera essa si è limitata a confermare la sentenza di assoluzione della Corte di Appello di Milano nei confronti di Berlusconi, che a sua volta aveva riformato la sentenza di condanna del Tribunale di Milano.

Non c’è stata nessuna persecuzione, nessun complotto: c’è stata semplicemente una notizia criminis alla quale hanno fatto seguito regolari indagini (secondo me gestite male e con errori tattici e strategici rilevanti da parte della Procura della Repubblica di Milano) e poi un regolare processo nel quale Berlusconi si è potuto difendere con tutte le garanzie previste dai Codici, difeso da avvocati di blasone e, poi, tramite uno degli avvocati penalisti più bravi d’Italia, il Prof. Franco Coppi. Un Maestro … uno degli ultimi rimasti.
… e che il  meccanismo processuale abbia funzionato e si sia dimostrato garantista e non preconcetto, è dato dalla sequenza delle sentenze e dalle formule con cui Berlusconi è stato assolto.

Il resto sono pessime chiacchiere da pessimo bar pieno di qualunquistici energumeni che non hanno mai messo un piede in un’ aula di Tribunale (per fortuna loro) e non hanno mai aperto un Codice Penale e di Procedura Penale, ma che si ergono a piccoli esperti e soloni.

…… ah la mediocrità in cui è caduta questa società non è per fortuna ancora quella del Sistema Giudiziario italiano.

Detto da un assoluto NON Fan/NON elettore e NON estimatore di Silvio Berlusconi …… aspettando con curiosità gli esiti del cosiddetto Ruby Ter.

Annunci