W l’Italia

W la Repubblica Italiana Democratica e fondata sul Lavoro (nonostante tutto)

e ……..

W la Repubblica Democratica fondata sulla Resistenza ante guerra, lungo la guerra e sull’aiuto delle Nazioni “Alleate” che hanno sacrificato così tanti figli loro per farci conquistare la nostra Libertà.

W la Repubblica Democratica Laica e Liberale che non potrà mai essere sovvertita in uno stato ad impronta religiosa (come accade in Turchia), neanche quando ci fosse una diversa maggioranza di credo religioso.

W la Repubblica Italiana che 71 anni fa fece finalmente votare a pieno suffragio le donne.

W la Repubblica che proprio perchè democratica permette liberamente a coloro che “erano e sono rimasti dall’altra parte” di manifestare, di esprimersi (anche radicalmente), di associarsi … senza che arrivi un delatore o una pattuglia della Celere che li bastoni, li sottoponga all’olio di ricino o li metta in carcere solo per le loro opinioni dissenzienti.

W l’Italia delle persone oneste che lavorano in silenzio e che in silenzio soffrono quella Italia malfamata delle mafie (del Nord e del Sud) che le combattono e che non si vogliono rassegnare a quella Italia reietta che fa fallire le imprese lasciando da un momento all’altro i lavoratori con le famiglie da sfamare.

W l’Italia che crede e che nel suo piccolo applica la meritocrazia

W l’Italia dei giovani studiosi seri e volenterosi che spesso sono all’avanguardia in tutti isettori che fanno crescere l’umanità … ma anche dei non studiosi ma che sono e rimangono sempre seri e volenterosi e di sani principi che ancora non si rassegnano a dover scappare all’estero e a leccare il culo al ras del momento/politico di turno per ottenere un lavoro ed/od un piccolo vantaggio o che non vogliono prostituirsi mettendo una minigonna o una camicia aperta per tentare di ottenere qualcosa.

W l’Italia in cui una ragazza può vestirsi come vuole (anche andando oltre un soggettivo buon gusto) senza aver paura di essere additata come peccatrice o peggio rischiare la vita.

W l’Italia dell’arte, della natura della cultura dei mille campanili, dei mille dialetti dei mille vini dei mille formaggi dei mille ed oltre uomini che si alzano alle 4 di mattina per permettere a tanti altri di godere a pranzo e cena.

W l’Italia delle persone che con dignità sopportano il dolore quotidiano di non sapere cosa portare a casa per sè e la propria famiglia.

W l’Italia del volontariato, e delle Forze Civili e di Sicurezza che quotidianamente, senza benzina, senza fondi e con turni massacranti si dedicano per senso del dovere e coscienza morale al funzionamento dello Stato …. nonostante tutti e tutto … perchè, come diceva Pasolini, loro sono figli della Italia più profonda ma anche più vera.

W l’Italia e la Repubblica Italiana Democratica fondata sul Lavoro e Liberale … nonostante tutto.

Annunci